Skip Navigation LinksHome Page > Servizi al Cittadino > Dettaglio... Cerca nel sito:

Comunicato stampa 21/08/2015


In questi giorni vengono recapitati dalla società "nexive" gli avvisi di pagamento dell'acconto Tari per l'anno 2015 con allegati i modelli f24, così come determinato e voluto dal Consiglio Comunale nella seduta del 29/07/2015.
Infatti l'opposizione volendo strumentalizzare la mancata approvazione del Piano Economico Finanziario (P.e.f.) da parte della SRR Caltanissetta 2, il cui consiglio di amministrazione, era decapitato a causa dell'elezione di un nuovo Sindaco al posto del Dr. Fasulo di Gela, ha bocciato la proposta dell'amministrazione che aveva incaricato il settore della protezione Civile e Ambiente di redarre un PEF coi dati a disposizione come consentito dalle norme vigenti e ottenendo un risparmio complessivo previsto di circa 550.000 euro.
Infatti l'amministrazione aveva proposto al Consiglio Comunale l'approvazione del PEF e della nuova tariffa determinata con l'adozione dello stesso.
La mancata approvazione é stata giustificata con pretestuosi e non determinati costi inseriti nel Pef (costi di conferimento in discarica, costruzione CCR, etc.) e secondo l'opposizione il beneficio al contribuente avrebbe dovuto essere ribaltato solo sul conguaglio finale e non già sull'acconto.
Sui social media circolano accuse e lamentele nei confronti dell'amministrazione che comunque aveva cercato di anticipare al contribuente almeno una parte del risparmio derivante dalla raccolta differenziata, e questo avrebbe messo in troppa buona luce l'amministrazione.
Ripeto e sottolineo che l'opposizione ha voluto strumentalizzare e procrastinare all'anno prossimo il beneficio derivante dalla raccolta differenziata, assumendosene in toto la responsabilità.
L'amministrazione non ha potuto fare altro che adeguarsi, applicando le tariffe 2014 anche per il 2015, come previsto dalla normativa in vigore, sull'acconto del 75%, rimandando l'applicazione della nuova tariffa al saldo/conguaglio previsto per marzo 2016.
La presente per stabilire una volta per tutte la verità dei fatti senza strumentalizzazioni di sorta.

L'assessore al Bilancio e ai Tributi
Giancarlo Giordani











Link


e-mail


Allegati


« Torna al sommario


Comune di Piazza Armerina Atrio Fundrò 1, 94015 - Piazza Armerina (En)
Telefono: 0935/982.111 - email: info@comunepiazzaarmerina.it
Posta Certificata: info@PEC.comunepiazzaarmerina.it
Coordinata IBAN: IT 62 J 03019 16800 000000000784
Partita IVA: 00046540860
© 2009 Comune di Piazza Armerina - Note Legali - Credits